Pensarti (27/12/06)

Un vecchio pezzo che ho ritrovato. Ed è terribilmente attuale…

Ti ho pensato. Intensamente. Immensamente. A volte con un sorriso. A volte triste e incazzata. Hai fatto una cazzata. Ho fatto una cazzata. Ma a me brucia. Tu non verserai mai lacrime per me. Ma questa consapevolezza non basta ad asciugare le mie. Tra una settimana ti rivedrò. Nulla sarà più come prima. Spero tanto di trovarti lì con il tuo solito splendido sorriso per me, ma forse non succederà. Forse non succederà più. Ho voluto vivere il mio sogno ed ora non mi resta altro che un pugno di ricordi e un letto vuoto e desideri inappagati. Camminavo percorrendo la solita strada. La nostra strada. E ascoltavo la musica che tu mi hai insegnato ad ascoltare. E per una volta non immaginavo di parlare con te. Pensavo a te. A casa. Ascoltando quella stessa canzone. Che parla di me. E mi sono chiesta se te ne sei accorto. Se ti sei mai fermato ad ascoltare il testo. Se ti sei mai chiesto cosa vogliono dire quelle parole cantate in francese. Se ti sei mai sentito parte di quella canzone. Mi sono chiesta cosa hai provato per me quando hai deciso di tenermi per mano. Cosa hai provato per me quando sei entrato in questa casa. Quando mi hai baciato per la prima volta e quando non hai voluto baciarmi per un’ultima volta. Stavo per scrivere che spero tu sia felice, ma una parte di me vorrebbe che non lo fossi. Quella parte di me vorrebbe che pensassi a me. Che mi desiderassi come mi hai desiderato quella sera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...