Strano sabato

Mi sveglio ad un orario decente. Non ho dormito granché bene, ho avuto troppi sogni e non me ricordo nessuno. Accendo il pc, ma s’impalla dopo 10 minuti. Decido di farmi una doccia e prepararmi per uscire. Programma della mattinata: andare a cambiare una maglietta e fare la spesa. Non posso lasciare che il vasetto semi vuoto di maionese continui a corteggiare la marmellata di fragole nell’intimità del mio frigo. Serve compagnia! Esco dal letto e procedo col piano. Butto un occhio all’orologio prima di uscire e mi accorgo che stamattina tutto va a rilento. Ma non c’è fretta, è sabato.
Il cielo è grigio chiaro, il tasso di umidità dell’aria è degno di un ferragosto a Milano. La gente per strada non sorride. C’è un senso di pesantezza e rassegnazione. Strano, è come se l’intera città fosse in hangover. Di solito sono io ad essere in hangover il sabato mattina…
Esce il sole e l’atmosfera finalmente cambia. Fa caldo. Cammino verso casa con le borse della spesa. Accaldata, stanca, sfatta. E penso: “Avrò un aspetto orribile, ma tanto è sabato mattina e non incontrerò nessuno sulla via di casa”. E ovviamente, tempo zero, un incontro.
È G., il sudafricano. Bello come il sole, aspetto riposato, abbigliamento estivo, bicipiti in vista. Ok, lo so che dico sempre che siamo come fratelli, ma sono una donna (non sono una santa!) e certe cose fanno aumentare la pressione del sangue! Scambiamo quattro chiacchiere, un piccolo update su stasera e ci salutiamo. Mentre parliamo penso: “‘azz! sono orribile! non voglio farmi vedere così da G! ma è troppo tardi… rimedierò stasera…”
Perchè stasera si va a un party in town! Destinazione Old Street, in un locale trash/kitch/trendy (o per lo meno così lo ricordo dall’ultima volta – 6 mesi fa), per festeggiare il compleanno di W, collega gayo, una sorta di guru per me. Spero di conoscere qualche etero interessante. Sinceramente non ricordo che tipo di gente frequenta quel locale. L’altra volta ero troppo impegnata per guardarmi intorno!
E quindi stasera Velvet si mette carina e sfida la città! Mal che vada mi prendo una bella sbronza e mi faccio una passeggiata notturna con lo zio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...