Giocatori d’azzardo

Ho giocato le mie carte. Ho giocato secondo le mie regole.

Lui aveva delle carte migliori. E delle regole diverse.

Il messaggio l’ha ricevuto. E l’ha capito. per quello non me ne voleva parlare.

Ha vinto l’opzione n°3.

E cammino da sola verso casa.

Nel buio della notte due luci: una luna calante e una maschera dorata, indossata per gioco e portata al collo come trofeo. O premio di consolazione.

Continuo a camminare. E a puntare le mie fiches sui numeri sbagliati. Non so cosa sia la pazienza, il calcolo, la strategia. Io punto, vinco (raramente), perdo (spesso). Sbaglio, imparo (?). E dormo da sola.

Un amico in più. Un amante in meno.

Oggi:

Occhi stanchi

Un cappuccino vinto giocando d’azzardo con capo A
E troppo lavoro da fare

Annunci

5 pensieri riguardo “Giocatori d’azzardo”

  1. No Andy, le cose sono andate un po’ diversamente. Non farti ingannare dalla frase: “Un amante in meno”. Certo giovedì sera avrei preferito dormire con lui, ma quello che cercavo era una risposta di un altro tipo. Alla fine non ho avuto nessuna delle due opzioni.
    Mi tengo l’amico, fuori di testa, sensibile, interessante, attraente e dai bellissimi occhi blu e sorrido.
    E poi chissà, magari piano piano ci ritroveremo più vicini di quanto abbiamo programmato…

    Mi piace

  2. Roz, io che di strategia e azzardo faccio la mia filosofia vado da un capitombolo all’altro.

    Pero’ per come ne hai scritto mi sorge un dubbio… non e’ che hai voluto mischiare sesso e sentimenti, partendo dal sesso? Ecco, parlando di strategie.. credo sia quella sbagliata. Pero’ e’ importante giocare lo stesso….

    Forza Roz!!!!

    Mi piace

  3. R non solo sorrido, non riesco a smettere di ridere!!! Grazie. Abbraccino e in bocca al lupo per stasera.

    Cignetta, credo che nel mio caso, sono semplicemente fatta così… e poi si gioca per divertirsi, non solo per vincere, no? 😉

    Mi piace

  4. Non che sia consolatorio… ma io sono una pessima giocatrice e quando ho giocato a giochi simili ai tuoi era come se avessi le carte ben visibili a tutti…
    forse è questione di allenamento o forse si è semplicemente fatti così.

    Mi piace

  5. 😦 😦 😦

    Uffi… adesso mi metto una bella veste viola stile gospel, il lucido da scarpe in faccia ed un bel parrucchino di finti capelli finto-lisci, e ti canto: “I feel good”…

    E quando dice “Whoa!” scuoto anche un po’ il sederino, ok?

    Cosi’ mi fai un sorrisino… 🙂

    R-mo-mi-travesto-da-James-Brown

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...