Due lacrime e poi

Chiusa in un guscio
fatto di poesie malinconiche.
Parlare e capirsi con canzoni d’altri.

Mi sento le parole aggrovigliarsi
in gola e soffocarmi
anziché uscire.
Diventano indecifrabili.

Io, stasera. Antipatica
e brutta. Senza voce
per raccontare.

Nervosa stringo la matita
e la spingo sul foglio.

Libera di essere asociale.
Libera di stare zitta
durante una conversazione.

[rumore della matita sul foglio]

Silenzi che cerco;
so che c’è qualcuno
all’altro capo del filo,
ma mi godo il silenzio.

Il silenzio rassicurante,
il silenzio della compagnia
e non della solitudine.

Il silenzio che comunica
quando le parole sono
prive di significato.

Il silenzio che calma
il respiro inquieto.

E il battito solitario
si fa suono e voce.
Un fruscio che segna
le distanze.
Un respiro che richiama
ricordi.

Distrazione rompe l’incanto.

Annunci

8 pensieri riguardo “Due lacrime e poi”

  1. Cignetta non preoccuparti. Non scrivo da un po’ perchè questi ultimi giorni sono stati alquanto impegnativi e ho avuto poco tempo e poca ispirazione. Ma tornerò! (E’ una promessa e una minaccia allo stesso tempo!)
    un abbraccio

    Mi piace

  2. Secondo wikipedia le persone del mio segno zodiacale sono “creative e sognatrici. Naturalmente portate a lasciarsi assorbire in una dimensione mistica e poetica, tendono a cercare la stabilità affettiva e lavorativa come una forma di contrappeso alla loro instabilità emotiva. Il loro universo interiore di creature acquatiche resta tuttavia inafferrabile e, in particolare, si mantiene refrattario all’indagine razionale. Apparentemente deboli, sono dotate di grande sopportazione delle difficoltà, anche se spesso si lasciano travolgere dai problemi senza opporre resistenza.”

    Credo che la descrizione mi si addica abbastanza…

    Illustri compagni di segno:
    Botticelli, Michelangelo, Luis Buñuel, Frédéric Chopin, Kurt Cobain, Albert Einstein, Gabriel García Márquez, Carlo Goldoni, Rosa Luxemburg, Anna Magnani, Pier Paolo Pasolini, Raymond Queneau, Gioachino Rossini, Arthur Schopenhauer, Massimo Troisi, Amerigo Vespucci

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...