Notizie

Dopo un periodo di isolamento dai fatti del mondo, mi sono risvegliata affamata di notizie. Purtroppo sull’indepent di sabato ho trovato ben pochi articoli interessanti. Avrei certo avuto fortuna se fossi interessata alle creature marine (articolo di due pagine sulle meduse) o ai fenomeni dello shobiz (altri due paginoni su una cantante/attrice di musical “scoperta” in un programma televisivo). Mi è andata un po’ meglio con l’edizione della domenica e quella di oggi.
Da ieri, quindi, ci sono 193 nazioni al mondo. Il Kosovo è indipendente, ma la Serbia ha già detto che non lo riconoscerà mai. E tanto per mettere i puntini sulle famigerate “i”, ci sono già stati scontri tra la polizia e dei dimostranti a Belgrado. Come a dire che la terra nei Balcani non smette mai di tremare.
Altra notiziona che tiene un po’ col fiato sospeso sono le elezioni in Pakistan. E l’articolo di oggi condensa nelle righe iniziali il clima e le aspetattive generali:

Pakistani elections are excellent value for the spectator. There are the huge and colourful jalsas (rallies) providing free entertainment; the raucous but generally good-humored demonstrations at which effigy-burning is a staple; […] the endless titillating conspiracy theories.

Staremo a guardare pensando alle prossime elezioni italiane. E vorrei tanto evitare l’argomento Italia, ma proprio non ce la faccio! Il mondo gira senza che la mia vita cambi, ma non posso fare a meno di incazzarmi…
In vista delle elezioni, come al solito, i nostri politici fanno del loro meglio, che poi risulta essere del loro peggio. Dichiarazioni smentite in un batter di ciglia, cene a casa di un “leader” o di un altro. Alleanze che in sostanza non sono altro che matrimoni combinati. Ma ciò che spaventa più di tutto è l’impressione che da ogni fronte si stiano muovendo in direzione repressiva, cercando di limitare persino le legali libertà di scelta degli individui. Ed ovviamente sto pensando alle forze dell’ordine che fanno irruzione (senza mandato?) al policlinico di Napoli. Un clima davvero da “involuzione”. L’Italia non solo sta perdendo terreno in Europa in campo economico, ma anche come società sembra vada sempre peggio.

Un’ultima notizia che riporto, e che mi ha lasciato anch’essa un po’ perplessa, è a proposito di arte/musica/soldi. A fine mese il quadro usato come copertina di “Daydream Nation” dei Sonic Youth andrà all’asta. Gli esperti (?) si aspettano che l’opera – Kerze – di Gerhard Richter venga venduta per una cifra molto superiore al prezzo di catalogo, il quale ammonta a 2 milioni e mezzo di sterline.
Io mi limito ad ascoltare l’album e a postare una foto trovata in rete.

kerze.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...