Piccolo mondo antico

Mio padre non sa più scrivere il suo nome. Forse non gli interessa più farlo. Non gli interessa parlare con la gente, leggere il giornale, sapere cosa succede intorno a lui. Il suo mondo è sempre stato un mondo piccolo, e limitato. Dove non c’erano sogni o ambizioni. Un mondo fatto di caratteri duri che sapevano bene quali erano i ruoli prestabiliti e non si arrivava nemmeno ad immaginare un minuscolo cambiamento. Ora quel mondo sta ulteriormente rimpicciolendo. Prima le notizie internazionli erano accolte come colorate scene di un film di intrattenimento. In seguito, anche lo sport nazionale ha cessato di destare interesse. Ed ora nemmeno le notizie locali, i pettegolezzi dei compaesani, vengono degnate di un secondo di attenzione.

Il piccolo mondo di mio padre è diventato minuscolo e soffocante. È sempre più difficile trovare un argomento di conversazione. Ed è triste dover parlare del tempo pur di rompere un silenzio imbarazzante, ma è quello che farò. Ha smesso anche di chiedermi se il lavoro va bene. Ed era il suo argomento preferito. L’unico importante per lui.

Per qualche giorno sarò ospite del suo mondo. Dovrò stare alle sue regole se voglio evitare di rompere il precario equilibrio della sua esistenza.

Dovrei scordare il dolore ed alleggerirmi il cuore ed invece non riesco a respirare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...