Festeggiamenti

3 anni: il blog.
29 anni: io.

Tra qualche giorno questo blog, nato durante una insonne notte londinese, compie tre anni. Non ho proprio voglia di resoconti. Continuo a scrivere, delle stesse cose e di cose diverse, con lo stesso stile e con stili nuovi. Sono ancora in cerca della mia dimensione e continuo imperterrita a mettere insieme frammenti con un sottofondo musicale.

Tre settimane fa ho compiuto gli anni. 29. Un’età significativa? Forse solo in relazione al numero che seguirà. Eppure i festeggiamenti quest’anno si sono svolti in diverse tappe successive, prolungandosi come una celebrazione principesca.

I festeggiamenti si sono aperti il 5 marzo con l’arrivo del regalo dell’amico di Barcellona:

Non c’è bisogno di descrivere la mia faccia quando ho l’ho scartato… Ho passato il weekend sfogliando i libri di foto e guardando il DVD con un sorrisone sulla faccia.

Il tema musicale mi ha accompagnato fino alla seconda tappa: il concerto di Recoil alla Sala Apolo, venerdì 12 marzo. Una splendida serata in compagnia di Alan, al quale ho già dedicato un altro post.

Stanchi morti per il concerto e per una settimana tutt’altro che leggera, ma pieni di curiosità e voglia di andare via, abbiamo preso un aereo il giorno dopo, sabato 13, destinazione Madrid,  per proseguire i festeggiamenti nella capitale spagnola. Devo ammettere che la città non mi è piaciuta, ma, vinta la stanchezza e la pigrizia, ho passato tre bellissimi giorni alla ricerca dell’arte e del buon cibo. La vacanza si è aperta con un panino di calamari, è proseguita con una foto al Quijote, una mattina immersi nella natura al Parque del Retiro e al giardino della vecchia stazione di Atocha, per proseguire con l’epserienza drammatica e surreale della visita al monumento in memoria della vittime del 11-M, un pomeriggio diviso tra il CaixaForum e il Prado, la serata a mangiar tapas al Buscón e l’ultimo giorno ad ammirare il Reina Sofía. Una cosa su tutte ha allietato la mia permanenza in città: le colazioni da Mama Inés.

La domenica ho ricevuto per tutto il giorno messaggi d’auguri, dall’Italia e dalle colleghe. Ma i festeggiamenti erano destinati a continuare.

Sabato 20 sono stata invitata a cena dalla sciacquetta bionda, che, con la scusa di farci vedere il nuovo appartamento, ha organizzato una piacevolissima serata “girls only” e ci ha deliziato con una cena tipicamente svedese (patatine IKEA come aperitivo, e piatto principale con salmone al forno, accompagnato da salsina al caviale e burro alle erbe, patate, insalata mista con formaggio di capra e noci, pane all’aglio e -tanto- vino bianco). La sopresa è arrivata all’ora del dolce, quando la padrona di casa è uscita dalla cucina portando una torta con le candeline numero 29, e tutti hanno intonato “Buon compleanno” in diverse lingue. Mi sono commossa, soprattutto quando mi ha detto che ha fatto lei stessa la torta seguendo la ricetta del dolce che sono soliti preparare nella sua famiglia in occasione dei compleanni. Mi sono sentita un po’ svedese anch’io.

Ma l’episodio che doveva siglare la chiusura dei festeggiamenti doveva ancora venire! Domenica 28 marzo sono uscita per un aperitivo/caffè con gli hermanitos, appuntamento nel mio bar preferito del momento, il Lletraferit. Un buon bicchiere di vino, un altro regalo e una minuscola torta alla carota che sembrava quasi un riccio, tanto era addobbata con le 29 candeline (quasi incendivamo il locale…). E non sarebbe stata una vera festa di compleanno senza la cena al ristorante messicano, annaffiando il cibo con mojitos.

Tutti (o quasi) pensano a come festeggiare I complenni “importanti”: i 18, i 30… Io non mi aspettavo così tanto da un 29, ma è stato sorprendentemente bellissimo. Grazie!

Annunci

3 pensieri riguardo “Festeggiamenti”

  1. essendo ignorante non ho capito che regalo è quello della foto 😦
    comunque auguri!!!
    anche se in ritardo e speriamo che tutti i tuoi prossimi compleanni possano essere così.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...