Incontri letterari

Ieri ho finito di leggere “Sunset Park“. Due settimane fa ho avuto la fortuna di assistere ad un’intervista a Paul Auster, invitato al CCCB in occasione della pubblicazione del suo ultimo libro “Diario de invierno” in spagnolo e in catalano che, inspiegabilmente, precede di qualche mese la pubblicazione in lingua originale.

Auster ha dribblato con saggezza alcune domande o commenti inutili dell’intervistatore e non ha esitato invece a dilungarsi su altri punti: il processo creativo, la fedeltà alla sua Olympia, il baseball… Uno scrittore con un grande bagaglio culturale, che fa uso di aneddoti e citazioni in maniera naturale, come se gli intellettuali dei secoli passati convivessero tutti in un presente senza tempo.

Un paio d’ore in ottima compagnia e a fine intervista, c’è stato anche tempo per gli autografi:

Botta e risposta:

Arianna: “Hi. Good evening!”
Paul: “Hi!”
Arianna: “Thank you for all your books and for being here tonight!”
Paul: “Thank you for reading them and for coming!”
Arianna: “Thanks! Bye!”

“There is always room in the brain for another story, another book, another film.”

– “Sunset Park” p.198 –

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...